NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

IL FUTURO DEL RETAIL

04/02/2018 - Una nuova rivoluzione industriale verso il negozio 5.0

Per il negozio il futuro è già arrivato, si tratta di una ri-voluzione e di una mutazione.

Vedremo più trasformazioni nei prossimi dieci anni di Retail di quante viste nei precedenti mille", afferma Doug Stephens, fondatore del sito internet Retail Prophet e autore di The Retail Revival: Re-Imagining business for the New Age of Consumerism. Stephens ha recentemente pubblicato le sue 10 previsioni su come il Retail cambierà nel futuro prossimo:

-          Nuovi metodi per l’analisi del consumatore: Neurobiologi tedeschi stanno mappando le onde cerebrali in risposta al prezzo del prodotto per scoprire come il cervello umano percepisce i prezzi e il valore"

-          I negozi tradizionali avranno la stessa intelligenza analitica del mondo online: Quando entriamo in un negozio fisico, la nostra cronologia di navigazione ci seguirà, informando il retailer sulla nostra shopping esperienze". Apple ha recentemente implementato la tecnologia bluetooth che rileva chi è presente nel negozio

-          Ci sarà una "nuova rivoluzione industriale
In risposta agli scioperi per salari migliori, le aziende low cost come McDonald e Wal-Mart inizieranno ad automatizzare le attività di vendita. Questo è già il presente, ad esempio in Wal-Mart con l'installazione di 10.000 sistemi self-checkout, e in McDonald Europa con 7.000 touchscreen.

-          Sparirà la linea di demarcazione tra on-line e offline
A fine 2013 eBay ha lanciato le "vetrine digitali" a New York e San Francisco, che hanno permesso ai clienti di ordinare prodotti-online da un touchscreen presente in un vero negozio-facciata lungo la strada; con consegna il giorno stesso.

-          Si parlerà sempre più spesso di Rent the Way: i consumatori inizieranno sempre di più a valutare il noleggio, casa, auto, elettrodomestici.

-          L’importanza dei canali social e il prezzo che potrà cambiare in tempo reale.

Sebbene il protagonista sembri essere il digitale, il punto vendita non scompare e non deve scomparire! Il negozio fisico è fondamentale per creare legami e relazioni umane coi propri clienti. Nel negozio ci sono dei cuori palpitanti e una forte connotazione umana che costituiscono il suo grande punto di forza. Tuttavia il punto vendita sta già iniziando e continuerà sempre più ad essere integrato e fortificato per mezzo di attività digitali. La grande sfida è dunque quella di offrire un’esperienza piena, appagante e soddisfacente: store esperienziali, showroom, marketing sensoriale. Tutte esperienze che si avvalgono dell’innovazione digitale assieme a tecnologie come sistemi di cassa evoluti, Mobile POS, attività Social.

La forza vendita è la forza dell'azienda

18/03/2018 - La forza vendita è l'azienda. Un personale motivato aumenta le vendite in negozio e il valore percepito del brand. In un contesto social sales o digital, il negozio ha ancora la sua importanza, con le sue dinamiche di vendita e interazioni umane. 
L’uomo fa ancora la differenza, poiché capace di trasmettere e comunicare pillole emotive che si chiudono con l’acquisto di un prodotto e magari con la promessa di un ritorno.

incentive 250

Come pulire moquette e divani

26/02/2018 L’operazione non è impossibile, per lavare divani, tappeti, moquette o altre superfici come le imbottiture delle sedie, occorre dotarsi di una buona macchina lavamoquette, un prodotto detergente per tessuti e un prodotto spray da utilizzare sulle macchie più difficili.


Non è necessario acquistare una macchina per il lavaggio: potete noleggiarla nel punto vendita Klin e acquistare anche un prodotto detergente per tessuti.

lavamoquette 300

Una volta recuperati tutti gli strumenti, l’operazione di lavaggio è semplice. Ve la spiego in 5 passaggi:

  •     Fate un primo passaggio su tutta la superficie da trattare, iniettando la soluzione di acqua e detergente contenuta nel serbatoio e contemporaneamente aspirando.
  •     Osservate se ci sono macchine che hanno resistito al primo passaggio. Trattatele con un detergente spray puro.
  •     Fate un secondo passaggio su tutta la superficie, sempre iniettando e aspirando contemporaneamente.
  •     Osservate nuovamente le macchie: se ancora presenti, trattatele anche con una spazzola.
  •     Fate un terzo passaggio su tutta la superficie, ancora con iniezione e aspirazione.

Per abbinare al lavaggio un trattamento anti acari, almeno un’ora prima della pulizia con macchina potete nebulizzare su tutta la superficie da trattare un’insetticida antiparassitario no gas ad emulsione acquosa, come BIO KILL nella sua forma classica. E’ possibile usare il prodotto in due forme:

Nebulizzato, per trattare le superfici e impedire la fuga dell’insetto

Getto direzionale, per bordi e fessure o posti di difficile accesso

biokill 200

 

A letto con i microbi

29-01-2018 - Le lenzuola vano cambiate una volta alla settimana, al massimo ogni 9-10 giorni, andare oltre secondo gli studi dell’Università di New York, comporta possibilità e rischi di ammalarsi.

Ogni anno noi umani produciamo una media di 26 litri di sudore e l'umidità è un terreno di coltura ideale per i funghi. Uno studio ha inoltre rivelato che nei cuscini, dopo un anno e mezzo si possono trovare anche 17 tipi diversi di funghi.

Come se non bastasse, a questo mix di microbi vanno uniti quelli che provengono dall'esterno portati ad esempio dai peli degli animali, dal polline e dagli acari della polvere. Tante impurità e schifezze che la forza di gravità fa depositare in basso e quindi anche sul letto (oltre che sul pavimento).

Dopo solo una settimana le nostre lenzuola si trasformano in un covo di germi. I microbi si trovano così vicino alla bocca e al naso che è impossibile non inalarli. Il risultato è soffrire e provare sintomi allergici come il raffreddore o la gola irritata, pur non soffrendo di allergia.

biokill_pulizie